LA MEMORIA DEL SUONO
Festival dello spirito
12/23 Agosto 2017 | 1° edizione
Chiostro di Sant'Anna | Viale Roma 15, Perugia

La scuola di musica "La Maggiore" di Perugia inaugura la prima edizione del Festival "La Memoria del Suono", un ciclo di concerti principalmente dedicati alla musica antica che si svolgeranno in agosto a Perugia nel Chiostro del Complesso Monumentale di Sant'Anna, sede della scuola di musica. Non solo però concerti di musica antica, ma anche repertori moderni e contemporanei che fanno comunque riferimento al passato antico, per valorizzare e riportare alla luce idee e modi di fare e pensare la musica ora più che mai, a nostro avviso, attuali e necessari. Il sottotitolo Festival dello Spirito indica anche il desiderio di creare uno spazio dedicato a quei repertori musicali che sono espressione dei legami della musica con la sfera del sacro e dello spirituale. L'idea del Festival è nata anche grazie al desiderio di tante istituzioni e associazioni cittadine di approfondire lo studio della nostra storia e cultura e di riviverle attraverso la manifestazione Perugia 1416.

I concerti sono organizzati in collaborazione con:
Comune di Perugia, Accademia di Arti Antiche Resonars di Assisi, Hyperprism Edizioni Perugia, Giottomusic Edizioni Discografiche di Perugia

Ingresso a pagamento: €. 10,00 intero - €. 5,00 ridotto

I CONCERTI

Sabato 12 agosto ore 21:00 - Chiostro di Sant'Anna, Viale Roma 15, Perugia
ENSEMBLE ANONIMA FROTTOLISTI
"e non è né sera né mattina..."
Musica nelle corti dell' Umanesimo italiano

Lunedì 14 agosto ore 21:00 - Chiostro di Sant'Anna
ENSEMBLE NOVA ALTA
"Toccata del Cornetto e del Trombone"
Lara Morotti: cornetto
Stefano Bellucci: trombone e tromba da tirarsi
Andrea Angeloni: trombone, buccina e tromba da tirarsi
Danilo Tamburo: trombone e serpentone
Matteo Magna: percussioni e salterio

Giovedì 17 agosto ore 21:00 - Chiostro di Sant'Anna
MIKROKOSMOS IMPRO DUO
Mosè Chiavoni, clarinetti
Francesco Ciarfuglia, pianoforte
Elaborazione, interpretazione e improvvisazione su musiche classiche, antiche e popolari (da Bela Bartok e la musica popolare dell'est Europa alle musiche dell'antichità e del Medio Oriente, dalla musica Klezmer allo choro brasiliano)

Mercoledì 23 agosto ore 21:00 - Chiostro di Sant'Anna
LE CONFESSIONI DI SANT'AGOSTINO
Estratti dal Libro XIII
Musiche di Fernando Sulpizi
Lavinia Pulci voce
Luca Arcese violino
Giuseppe D'Angelo celesta
Giorgio Masciocchi regia e voce recitante
Eleonora Masciocchi, Emanuela Dentini, Mia Damiani, Madeline Guaman cori

I MUSICISTI DEL FESTIVAL

ANONIMA FROTTOLISTI
http://www.anonimafrottolisti.it
Il progetto Anonima Frottolisti nasce ad Assisi nel 2008 dall'incontro tra musicisti provenienti da esperienze musicali e di studio internazionali, collaboratori di alcuni tra i più noti ensemble di musica antica europei. L'idea, alla base del progetto musicale di Anonima Frottolisti, è quella di affrontare il repertorio composto tra Medioevo e Rinascimento, l'Umanesimo musicale: l'epoca che seppe dar vita a quell'entusiasmante sviluppo artistico e culturale ancora oggi visibile e tangibile nelle nostre città, nelle biblioteche, negli archivi. Anonima Frottolisti si è esibita in Italia e all'estero in alcuni dei più importanti festival di musica antica. In campo discografico il gruppo vanta ormai moltissime pubblicazioni curate dallo studio di registrazione Giottomusic di Perugia. Per la casa discografica Tactus, ha pubblicato il lavoro "Musica Disonesta- miti e racconti dall'Umanesimo" - e "Alma svegliate ormai", contrafacta devozionali nella musica .Nel 2015 ha pubblicato il disco "Passio Sancti Ruphyni", Passio medievale dedicata al Patrono della città Serafica. Nel 2017, è prevista l'uscita del nuovo lavoro discografico, con Tactus, "Gloriosus Franciscus".
I MUSICISTI
Luca Piccioni: voce (tenor, cantus), liuto, viola da mano
Emiliano Finucci: voce (cantus), viola da arco
Massimiliano Dragoni: salterio a battenti, percussioni
Fabrizio Lepri: viola da arco
Daniele Bocchini: trombone rinascimentale
Andrea Angeloni: trombone rinascimentale
Alessio Nalli: flauti, bombarda, cornamusa
Marco Ferrari: flauti e bombarda
Ludovico Mosena: flauti, ghironda
Mauro Presazzi: voce (altus)
Simone Marcelli: voce (bassus), organo portativo
Luigi Germini: trombone

ENSEMBLE NOVA ALTA
https://www.facebook.com/NOVA-ALTA-1512439199034939
L'Ensemble strumentale NOVA ALTA è un gruppo di cornetti e tromboni rinascimentali che ha base in Umbria. Nova Alta si pone come obbiettivo principale la ricostruzione della prassi strumentale tra 500' e 600' prendendo come punto di riferimento la cappella musicale del Sacro Convento in Assisi. Cornetto e trombone facevano parte della strumentazione tipica per l'esecuzione della musica sacra della prima metà del Seicento; come testimoniato dalla presenza di 5 cornetti originali e una custodia di trombone oltreché dai numerosi documenti dell'epoca. I musicisti chiamati a suonare cornetti e tromboni erano valenti virtuosi dell'epoca come Massimiliano da Liegi, citato più volte come "padre Trombone" e frà Giovanni Battista Grasso ( " padre Cornetto"). La lunga e tardiva pratica del cornetto in particolare differenzia San Francesco dalle altre cappelle del '600: nel resto della penisola infatti già a partire dal 1630 vi è la tendenza a semplificare gli organici a favore degli archi, mentre in Assisi l'utilizzo di cornetti e tromboni è attestata almeno fino al 1661. Dalla sua formazione l'Ensemble Nova Alta si è esibito nei principali festival di musica antica e musica classica come: Monteverdi Festival (2016), Sagra Musicale Umbra, Cantiones Sacrae 2017, Fondazione Cucinelli, Segni Barocchi XXXVI e XXXVII, Festival Internazionale Giovani Concertisti XIX Edizione, Musicae Amoeni Loci, Gubbio Summer Festival, Incontri Mediterranei, Notti Sacre (Bari) etc... e collabora con Federico Maria Sardelli, Bettina Hoffmann, Evangelina Mascardi, Claudia Caffagni, Cappella Marciana, Cappella Santa Teresa dei Maschi (Bari). L'interesse dell'Ensemble Nova Alta per la musica del passato travalica i confini del Rinascimento e del Barocco per approdare alla musica del tardo medioevo: i cinque musicisti si cimentano infatti anche nella pratica di strumenti come bombarda, tromba da tirarsi, buccina, flauto e liuto. Nonostante la recente formazione, l'Ensemble Nova Alta ha al suo attivo la produzione del CD "Ave Virgo Gloriosa" in collaborazione con il Vox Poetica Ensemble, diretto da Sabino Manzo, in uscita per l'etichetta Tactus. Tra i futuri progetti discografici del Nova Alta l'incisione della Missa "O Rosa Bel la" di Gi l les Joye per l'etichetta Brilliant Classics.

I NOVA ALTA SONO:
Lara Morotti: cornetto
Stefano Bellucci: trombone e tromba da tirarsi
Andrea Angeloni: trombone, buccina e tromba da tirarsi
Danilo Tamburo: trombone e serpentone
Matteo Magna: percussioni e salterio

MIKROKOSMOS IMPRO DUO
Mosè Chiavoni, clarinetti e sax soprano
Francesco Ciarfuglia, pianoforte
https://www.facebook.com/MikrokosmosImproDuo
Originale progetto basato sulla rielaborazione di alcune composizioni del musicista ungherese Bela Bartok. I musicisti, di varia formazione (classica, etnica, jazz) dopo numerose esperienze artistiche hanno pensato di rileggere Bartok che meglio più di altri rappresenta le evoluzioni musicali del '900. Le improvvisazioni del duo, infatti rendono ancora più attuale la musica di Bartok che prende ispirazione da canti popolari, in particolare quelli dell'est europa, un prezioso tesoro di melodie e ritmi in gran parte ancora da scoprire. Dopo l'incontro con il percussionista Emanuele Le Pera, il repertorio del duo si è aperto a rivisitazioni e interpretazioni di brani di musica antica e della tradizione mediorientale, brani di musica Klezmer fino allo choro brasiliano. Il duo ha al suo attivo numerosi concerti in Italia e all'estero riscuotendo sempre successo e apprezzamento della critica. Recentemente il duo si è esibito in veste solistica con orchestra. Il Cd "mikrokosmos impro duo " è stato recensito molto positivamente da riviste specialistiche sia classiche, come "Suonare News", che jazz come Musica Jazz, Jazzit, Jazz Convention.

"Il contadino si fa da solo tutto ciò che gli serve, anche gli attrezzi, la casa, i panni, conosce la musica e le canzoni senza bisogno di spartiti, non ha bisogno di nessuna robaccia della città. Non c'è maestro più grande del contadino, e nessuno ha una vita migliore della sua!" Bela Bartok (da "Dai tempi antichi"BB112)

La mia vera idea, della quale sono perfettamente consapevole da quando mi sento compositore, è l'affratellamento dei popoli, l'affratellamento ad onta di tutte le guerre e di tutti i contrasti. Fin dove le mie forze me lo permettono, io cerco di servire questa idea con la musica; perciò non mi sottraggo ad alcun influsso, provenga esso da fonte slovacca, rumena, araba o qualsiasi altra. Basta che la fonte sia pura, fresca e sana. Bela Bartok (da una lettera a Octavian Beu in Bucarest, 10 gennaio1931)

Da sempre la musica di Bela Bartok mi incanta. Non saprei dire perchè. Forse per il suo meraviglioso e imponente repertorio ispirato alla musica popolare, per le sue rielaborazioni, per la sua esperienza di artista e ricercatore. Forse per la ricchezza ritmica e melodica custodita e restituita nelle sue opere, per il rispetto, la forza, il coraggio e la risolutezza con cui rivisita e reinventa tutta quella musica. E poi forse, cosa di non poco conto, per il suo profondo amore per la natura e la cultura contadina. Per questi e mille altri motivi, forse, ho sempre proposto la sua musica ai miei allievi e ai musicisti con cui lavoro. Francesco Ciarfuglia


Da molti anni all'interno della Scuola di Musica "La Maggiore" di Perugia è attivo un laboratorio didattico permanente, il Mikrokosmos Impro Project, dove, attraverso la musica di Bartok, si impara con gioia e facilità a leggere, suonare e improvvisare la musica sin da bambini. Il cd realizzato in duo con Mosè Chiavoni è una prima testimonianza di parte di questa esperienza. A questo seguiranno altre produzioni, una con un ensemble formato dai docenti della scuola "La Maggiore" e un'altra ancora con l'Ensemble Giovanile Bela Bartok, formazione orchestrale sempre nata in seno alla scuola di musica.

HYPERPRISM EDIZIONI, Perugia
http://www.hyperprism.it
Hyperprism Edizioni è un progetto di piccola editoria musicale e culturale originato da un'idea del compositore Fernando Sulpizi. Pubblica opere di autori contemporanei, libri e testi didattici e teorici, nuove edizioni di trattati dei secoli scorsi. Recentemente ha inaugurato una collana dedicata al recupero di opere, non solo musicali, di grande interesse storico. Hyperprism Edizioni è attiva anche nella pubblica di CD musicali e audiolibri. Nel suo catalogo sono presenti molte delle opere di Fernando Sulpizi e di Clemente Terni.

Fernando Sulpizi
Vive e opera a Perugia dal 1963. Ha insegnato Composizione presso il Conservatorio di Musica "F. Morlacchi". Formatosi alla scuola di Valentino Bucchi, Clemente Terni, Luciano Chailly, Roman Vlad. Si può ritenere continuatore della scuola fiorentina che fa capo a Vito Frazzi. Dai suddetti maestri è stato guidato nella ricerca di un proprio linguaggio che subito dopo le prime opere trova una chiara definizione, in una continua evoluzione che lo fa approdare nel campo delle percussioni, nella sperimentazione di piccole forme teatrali per soli musicisti e in spettacoli (paraliturgie) che coinvolgono masse di persone. Ha in attivo circa 150 opere che toccano vari generi, dal religioso al profano, dal solistico al cameristico, dal teatrale al sinfonico. Molte opere sono state create per le percussioni nel cui campo ha operato ideando nuovi strumenti esposti in mostre organizzate A Firenze, Pistoia e Lecce e a Perugia nell'annuale rassegna "Perugia Classico". Dal sodalizio con Armando Marrocco sono nate diversi "Ludus Theatralis" per soli musicisti, su scenografie dello scultore e performances dell'artista. Tra i suoi interpreti vengono ricordati V. Smetacek, B. Campanella, R. Fabbriciani, Ciro Scarponi, D. Ceccarossi, A. B…, e tra i giovani L. De Angelis, M. Rossetti, M. Podestà. Le sue composizioni sono state eseguite in Italia e all'estero in particolari stagioni concertistiche e festivals: Teatro Sperimentale di Spoleto, Potsdam, Cuba, Sagra Musicale Umbra. In quest'ultima è stato presente in diverse edizioni. Le sue opere sono pubblicate da Sonzogno, Carisch, Bèrben, Pro Civitate Christiana (PCC), Edipan. Molte sue composizioni sono state registrate ed edite su LP, Cd, VHS.

Altre informazioni sui concerti:

Concerto ANONIMA FROTTOLISTI
L'Ensemble Anonima Frottolisti eseguirà brani del XV secolo, provenienti da manoscritti e prime stampe musicali conservati nelle biblioteche e negli archivi di alcune città italiane che della musica del tempo furono "palcoscenici internazionali": Perugia, Montecassino, Venezia, Pesaro. La formazione di alta e bassa cappella e voci introdurrà filologicamente il pubblico nel mondo musicale del quattrocento e dell'Umanesimo.

ENSEMBLE NOVA ALTA
"Toccata del Cornetto e del trombone nell'Arte dei Piffari"
L' Ensemble Nova Alta propone un programma che narra della lunga e controversa storia dell'uso degli strumenti a fiato che compongono l'alta cappella, ovvero la formazione composta dagli strumenti che eseguono le parti "alte". I musicisti durante il concerto alterneranno quindi l'uso di vari strumenti a fiato e a percussione, eseguendo estratti dal repertorio dei più importanti compositori rinascimentali quali Deprez, Gabrieli, Susato, Praetorius, Di Lasso. Dalle fanfare per i sovrani alle suite di danze fino ai brani polifonici, l'Ensemble Nova Alta accompagnerà il pubblico in un percorso storico coinvolgente ed avvincente.

LA MEMORIA DEL SUONO
Festival dello spirito
1° edizione
1 12/23 agosto 2017
Chiostro di Sant'Anna - Viale Roma 15, Perugia

Mercoledì 23 agosto ore 21:00
INQUIETUM COR NOSTRUM

Melologo per violino, celesta, soprano e voci recitanti dal 13° libro delle Confessioni di Sant'Agostino

Luca Arcese violino
Lavinia Pulci soprano Giuseppe D'Angelo celesta
Giorgio Masciocchi voce recitante
Emanuela Dentini corifèo
Eleonora Masciocchi coro
Madeline Guaman coro
Mia Damiani coro
Drammaturgia e regia Giorgio Masciocchi
Musiche Fernando Sulpizi

Ingresso: €. 10,00 intero - €. 5,00 ridotto

Per informazioni e prenotazioni:
Scuola di musica "La Maggiore" di Perugia
Viale Roma 15, 06121 Perugia - Tel. 075 5736460 - 338 1526742